Convento di Santa Maria delle Grazie

Mercogliano Gennaro. IL CONVENTO DI S.MARIA DELLE GRAZIE
Fondato dai Minimi nel XVI secolo, fu non solo luogo di preghiera dei Francescani e del popolo, ma anche la prima rudimentale realtà ospedaliera di Rossano, dal momento che i monaci dell’Ordine avevano nella loro regola il dovere di assistere i malati.
Da lì i Frati Cappuccini, verso il 1579, si trasferirono, non senza resistenza degli abitanti delle contrade limitrofe, a Rossano presso la Piazza Maggiore (l’attuale Piazza del Popolo), più precisamente in locali di privata proprietà situati presso la Chiesa dell’Annunziata in Piazzetta del Commercio.
Successivamente la compagine monastica si trasferì presso la Porta che da loro fu detta “Porta Cappuccini”, dove, in uno spazio preminente dell’antico “kàstrum” romano (poi “kàstron” bizantino), essi diedero vita al vecchio Ospedale di Rossano.
Nel Convento di S.Maria delle Grazie, una volta celebre e ora semplicemente chiesa, fortunatamente abbastanza attiva, dispiegò la sua opera padre Silvestro De Franchis, divenuto, in quel tempo, procuratore generale dell’Ordine

Mercogliano Gennaro. IL CONVENTO DI S.MARIA DELLE GRAZIE